Mutui per non bancabili anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

L’industria alla rincorsa dell’auto elettrica

Bonus e agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Fino al 2016, zero. Non che l’azienda andasse male, anzi. Ma fino a quel momento il business di statori e rotori, componenti chiave per motori elettrici, si era sviluppato altrove: nell’industria, nei sistemi di controllo, negli elettrodomestici. Poi, cinque anni fa, per Eurogroup Laminations è arrivata l’auto.

Da lì in avanti per il gruppo milanese l’effetto sui conti è stato dirompente, con quell’ordine solitario trasformatosi oggi in commesse pluriennali complessive per 2,5 miliardi di euro. Piazzate dai big dell’auto globale, da Volkswagen a Porsche, da Ford a Gm, gruppi che costringono l’azienda a continui ampliamenti produttivi, facendo ritoccare di volta in volta verso l’alto i budget. Se nel 2020, comunque anno di crescita, i ricavi hanno superato i 420 milioni di euro, ad agosto 2021 quel livello è già stato raggiunto, inquadrando un target di fine anno che sfiora i 600 milioni di euro.

La regola? Purtroppo no. Per la nostra filiera di componentisti legati all’auto, area vasta da 2200 aziende, 160mila addetti e 45 miliardi di ricavi (dopo il crollo di 5 miliardi del 2020), la crescita esplosiva delle motorizzazioni elettriche è al momento più una minaccia che non un’opportunità.

Bonus e agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

E non potrebbe andare diversamente, del resto, tenendo conto che l’elettrico “puro”, senza l’assistenza di un motore tradizionale in appoggio (in modalità ibrida o plug-in) riduce in modo consistente la quantità di componenti necessari, facendo sparire o quasi intere aree della componentistica legate alla propulsione, alle trasmissioni, agli scarichi.

Lo studio Roland Berger realizzato per Anfia è abbastanza eloquente: l’85% dei componenti della sezione power train, quella in cui si concentrano circa 70mila addetti, quasi la metà dei dipendenti del settore in Italia, diverrà obsoleto. E non solo per il cambiamento in termini di propulsione ma anche per un semplice calcolo matematico: nel complesso passando da modelli tradizionali a quelli elettrici, i componenti necessari per un veicolo scenderanno di quasi un ordine di grandezza, da 1400 a 200.

Source

“https://www.ilsole24ore.com/art/industria-rincorsa-dell-auto-elettrica-AEK1rrp”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Finanziamenti – Agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui