Mutui anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

Come comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo nel 2021

Prestiti e agevolazioni per le imprese

Siamo operativi in tutta Italia

Tutti i migliori metodi per acquistare Bitcoin con Intesa Sanpaolo.

comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo logocomprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo logo

Il Bitcoin è una valuta virtuale sviluppata da Satoshi Nakamoto nel 2009 e ha dato il via alla nascita di altre criptovaluta e al cosiddetto crypto trading, un mercato interamente virtuale che da qualche anno fa gola a molti investitori. 

Ma non sempre i modi per comprare Bitcoin sono semplici e immediati. Per questo motivo vogliamo analizzare una delle possibilità meno complesse e più semplici e rispondere alla domanda: è possibile comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo?

Bonus e agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Non si tratta di una curiosità puramente nostra: molti lettori si sono mostrati interessati a comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo, uno dei principali istituti bancari del Paese ai quali molti italiani affidano, non solo i propri risparmi ma anche i propri investimenti finanziari. 

Ma trattandosi di un tipo di mercato interamente virtuale, Questa operazione è davvero possibile?

Prima di rispondere a questa domanda, ti vogliamo ricordare che non tutti i modi per comprare Bitcoin sono così complessi e articolati. Alcune piattaforme, infatti, ti permettono di farlo in pochi semplici passaggi:

  1. Registrati a eToro;
  2. Deposita il denaro tramite la tua carta Intesa;
  3. Fai pratica con il conto demo;
  4. Cerca fra gli strumenti il Bitcoin (BTC) e seleziona la modalità con carta;
  5. Seleziona l’importo ed attua la tua strategia.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Come comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo: piattaforme supportate

Come detto sopra, è ora di svelare il mistero: non è possibile comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo direttamente.

Mutui anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

Tuttavia, è possibile utilizzare i servizi di pagamento offerti dalla banca per comprare Bitcoin sulle migliori piattaforme di trading online che supportano il trading di criptovalute e di cui parleremo in modo approfondito nel prossimo paragrafo.

Questo accade perché i Bitcoin, in quanto valuta virtuale, non possono essere scambiati come le monete reali ed hanno bisogno di un marketplace apposito in quanto si tratta di una valuta che non è riconosciuta come valuta a corso legale. 

Cosa significa? Semplice: non è riconosciuta come metodo di pagamento ufficiale dagli Stati (e dalle rispettive Banche Centrali). Il motivo di ciò è connesso alla caratteristica core di tutte le criptovalute: l’essere decentralizzate.

È chiaro, dunque, che per comprare Bitcoin è necessario assicurarsi di servirsi di una piattaforma di trading autorizzata per ottenere un servizio sicuro e legale.

Qui sotto ti riportiamo la lista completa di piattaforme che sono indicate per questo tipo di operazioni. Delle migliori ti abbiamo già parlato in precedenza.

8 Fornitori che corrispondono ai tuoi criteri

per € 1000 ricevi

0.0206BTC

Cosa ci piace

Blocco procedure esecutive

Siamo operativi in tutta Italia

  • Trading di criptovalute reali e CFD di criptovalute
  • Broker autorizzato con assicurazione sui depositi
  • Wallet integrato

Commissioni

Sicurezza

Seleziona valuta

154 Nuovi utenti oggi

per €1000 ricevi

0.0206 BTC

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

per € 1000 ricevi

0.0205BTC

Dilazione pagamenti e agevolazioni fiscali

Siamo operativi in tutta Italia

Cosa ci piace

  • Conto demo illimitato
  • MetaTrader 5
  • Spread e commissioni trading contenuti

Commissioni

Sicurezza

Seleziona valuta

per €1000 ricevi

0.0205 BTC

L’83% dei conti degli investitori retail perde denaro quando scambia CFD con questo fornitore. Dovresti valutare se sei in possesso delle conoscenze sul funzionamento dei CFD e se puoi permetterti di affrontare l’elevato rischio di perdere i tuoi soldi.

per € 1000 ricevi

0.0204BTC

Dilazione pagamenti e agevolazioni fiscali

Siamo operativi in tutta Italia

Cosa ci piace

  • Copy Trading
  • Grafici avanzati
  • Velocità di esecuzione

Commissioni

Sicurezza

Seleziona valuta

per €1000 ricevi

0.0204 BTC

74,48% dei conti degli investitori retail perde denaro quando fa trading di CFD con questo provider.

Di seguito elencheremo nel dettaglio le migliori piattaforme per comprare Bitcoin con Intesa SanPaolo in totale sicurezza e con la possibilità usufruire dei migliori servizi di trading.

eToro

etoro logoetoro logo

Finanziamenti per estinguere debiti a saldo e stralcio

Siamo operativi in tutta Italia

eToro è un broker online certificato ampiamente diffuso in tutto il mondo non solo grazie alla sicurezza e l’affidabilità, ma anche grazie ai servizi innovativi che offre per il trading. 

Se hai una carta Intesa Sanpaolo e intendi comprare Bitcoin, allora eToro è probabilmente il tuo go to principale. Questo perché si tratta di una piattaforma che sottostà a numerose regolamentazioni da enti di tutto il mondo.

Ergo, gli step necessari all’apertura di un account e al versamento del primo deposito sono semplici e immediati. Specie se colleghi la tua carta Intesa Sanpaolo.

Carta Intesa, inoltre, in quanto appartenente al circuito MasterCard, ti permetterà di depositare fino a 40mila euro sul tuo conto. Il tutto senza tempi di attesa e senza alcuna commissione.

In alternativa potrai anche effettuare un bonifico dal tuo IBAN Intesa.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Capital.com

Capital.com è un altro broker con cui potrai investire in Bitcoin a partire dalla tua conto Intesa Sanpaolo. Sebbene il broker non ti permetta di ricorrere all’acquisto diretto, potrai comunque fare trading con i CFD BTC.

Premesso questo, le procedure sono pressoché identiche a quelle di eToro. Anche Capital.com, infatti, riconosce le carte del circuito MasterCard e, in alternativa, ti permette di effettuare bonifici bancari.

Nel primo caso il deposito è istantaneo e privo di commissioni. Effettuando il bonifico, invece, dovrai assicurarti presso l’assistenza clienti di Intesa che la banca non ti addebiti commissioni extra.

Mutui per non bancabili anche per liquidità

Siamo operativi in tutta Italia

Allo stesso modo potrai anche effettuare i prelievi tanto con carta Intesa che con il tuo conto.

Il 78.77% degli account di investitori individuali perde denaro quando negozia CFD con questo fornitore

Convertire euro in Bitcoin con Intesa Sanpaolo

I Bitcoin rappresentano un sistema di pagamento alternativo a quelli canonici offerti dalle valute non digitali e si può scegliere di utilizzarli direttamente per acquisti online oppure convertirli in valuta FIAT per poterli prelevare o conservare sul proprio conto corrente. 

Chiaramente è possibile anche il contrario e per certi versi è anche conveniente. Infatti, le criptovalute sono estremamente volatili e il loro valore può subire variazioni repentine nell’arco di pochissimo tempo. 

Prima di convertire euro in Bitcoin, quindi, bisogna monitorare l’andamento della moneta sui mercati e valutare il momento migliore per fare questo passaggio nel modo più conveniente possibile. 

Ma è possibile convertire euro in Bitcoin con Intesa Sanpaolo? Come detto sopra, per qualsiasi operazione che riguardi le criptovalute, la banca ha bisogno di un intermediario finanziario che lo consenta, in questo caso è possibile effettuare la conversione. 

Per convertire euro in Bitcoin, bisogna disporre di un portafoglio virtuale da aprire tramite una piattaforma exchange o da collegarlo ad essa nel caso se ne possegga già uno.  

Una volta aperto un portafoglio, bisogna effettuare il deposito della somma di euro che si intende convertire in BTC: in questo caso, si possono scegliere varie opzioni in base al proprio conto Intesa Sanpaolo. E’ possibile infatti optare per: 

  1. Bonifico Bancario che si può effettuare mediante il proprio conto corrente direttamente sul proprio conto virtuale;
  2. Carta di Credito/ Debito del circuito Visa o Mastercard che si può richiedere tramite la propria Banca Intesa Sanpaolo dopo aver aperto un conto; 
  3. Carta Prepagata Intesa Sanpaolo. 

Dopo aver depositato il denaro, bisogna attendere la conferma di pagamento e si potrà procedere con la transizione che, in genere, ha un tetto massimo pari a 10.000 euro. 

Binance

Binance logoBinance logo

Bonus e agevolazioni

Siamo operativi in tutta Italia

Binance è leader mondiale per lo scambio di Bitcoin e di tante altre criptovalute che è possibile trovare sulla piattaforma. 

E’ possibile aprire un account Binance sua sul sito ufficiale della piattaforma, sia scaricando l’app sul proprio smartphone o tablet disponibile sia per dispositivi Android che per dispositivi iOS. 

La piattaforma offre numerosi servizi per negoziare criptovalute e a possibilità di convertire Bitcoin in valuta Fiat e viceversa a prezzi leader di mercato. I Bitcoin potranno essere conservati in un portafoglio virtuale in massima sicurezza. 

I fondi, infatti, oltre ad essere protetti con sofisticati sistemi di sicurezza, sono coperta dal fondo SAFU, un fondo di investimento di proprietà della piattaforma volto alla tutela del patrimonio dei propri utenti. 

Inoltre la piattaforma dispone di un servizio clienti impeccabile attivo 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 disponibile in numerose lingue.

Questo ti garantisce non solo il massimo del supporto e dell’assistenza, ma anche per ascoltare i feedback dei clienti per capire come migliorare il proprio servizio. 

Coinbase

Coinbase è uno dei principali Exchange online al mondo che offre servizi per negoziare Bitcoin e tante altre criptovalute in circa 52 milioni di utenti distribuiti in 32 paesi circa. 

La piattaforma è estremamente facile da usare e veloce infatti, in pochi click permette di comprare Bitcoin e le altre criptovalute. Inoltre, è ampiamente certificata garantendo agli utenti il massimo della sicurezza.

Coinbase offre servizi di crypto trading adatti sia agli investitori più esperti che a principianti grazie agli strumenti intelligenti che notificano variazioni di mercato e gli acquisti automatici. 

Il servizio dispone di un wallet interno nel quale è possibile conservare e gestire i propri Bitcoin in totale sicurezza: infatti, il 98% delle criptovaluta è conservato in offline e il restante 2% è protetto da avanzatissimi sistemi di sicurezza per garantire il massimo della tutela ai propri utenti. 

Per comprare Bitcoin su Coinbase con Intesa Sanpaolo, ti basterà collegare il tuo conto corrente o la tua carta di debito e iniziare a beneficiare di tutti i servizi offerti dalla piattaforma a prezzi estremamente competitivi. 

Cos’è Intesa Sanpaolo

Intesa Sanpaolo è uno dei principali istituti bancari italiani, attivo sul territorio dal 2007 quando fu fondato dalla fusione di Banca Intesa e Sanpaolo IMI.

Le sue origini risalgono addirittura al 1563 ed è, infatti, il primo gruppo bancario italiano sia per quota di mercato sia per numero di sportelli: conta infatti oltre 4700 filiali e più di 13 milioni di clienti. 

Inoltre, il gruppo è a capo di altri istituti bancari minori come UBI Banca, il Banco di Napoli e tanti altri distribuiti su tutto il territorio italiano e all’estero con oltre 7 milioni di clienti e circa 1000 sportelli. 

comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolocomprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo

La Banca offre una vasta gamma di servizi finanziari come deposito e risparmio, finanziamenti, richiesta mutui e prestiti, assicurazioni sulla vita e la possibilità di aprire varie tipologie di conto in base alle proprie esigenze. 

Inoltre, le azioni Intesa Sanpaolo sono quotate nella Borsa di Milano e fanno parte del paniere azionistico degli indici Euro Stoxx 50, Euro Stoxx 5 Bank e FTSE MIB. 

Per quanto riguarda gli investimenti, invece, la banca offre un servizio di trading online disponibile per i propri clienti mediante la piattaforma Trading+ che offre numerosi asset, strumenti analitici e un’assistenza continua da parte di consulenti esperti. 

Tuttavia, il servizio di trading di Intesa Sanpaolo presenta comunque dei costi più elevati rispetto a quelli dei broker online e, inoltre, non permette di investire in criptovalute. 

Per investire in Bitcoin con Intesa Sanpaolo, sarà necessario servirsi degli strumenti di pagamento offerti dalla banca che, in questo caso, offrono un’ampia scelta considerando le varie carte e i conti messi a disposizione. 

Come ottenere una carta Intesa Sanpaolo

Se si intende comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo, sarà necessario richiedere una delle carte rese disponibili dalla banca per poter effettuare i depositi di denaro sulle migliori piattaforme di trading online dalle quali acquistare Bitcoin. 

Come accennato in precedenza, Intesa Sanpaolo offre diverse carte di credito, debito o prepagate per effettuare i pagamenti online ed è possibile sceglierle in base alle proprie esigenze e/o disponibilità.

comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo cartacomprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo carta

Chiaramente, in base al tipo di carta ci saranno costi di gestione diversi e diverse modalità e requisiti di richiesta.

Per ottenere una carta Intesa Sanpaolo, occorre innanzitutto aprire un conto con la banca online oppure recandosi in una filiale. Successivamente si sceglie la carta più adatta alle proprie esigenze e disponibilità.

Dopo aver effettuato la richiesta, occorre attendere i tempi utili per ricevere la carta, tuttavia, il conto è attivo da subito e si può, quindi, cominciare ad effettuare acquisti online anche prima ancora di possedere la carta fisica semplicemente immettendo i dati richiesti. 

Le carte Intesa Sanpaolo sono le seguenti: 

Carte di credito Intesa Sanpaolo

Le carte di credito Intesa Sanpaolo sono 3:

  • Gold Card: si tratta di una carta che si può richiedere online e mette a disposizione dei clienti fino a 100.000 euro di credito mensile, più copertura assicurativa gratuita. Si può richiedere online ed è attiva in pochi minuti;
  • Classic Card: è la carta di credito standard dei circuiti Visa e Mastercard che consente di gestire liberamente le spese mensili. Si può richiedere online e si attiva ancora prima di riceverla utilizzandola solo per acquisti online;
  • Carta di Credito Exclusive: studiata per eventi esclusivi e accessi preferenziali, fa parte del circuito Mastercard e si può richiedere online.

Carte di debito Intesa Sanpaolo

Le carte di debito Intesa Sanpaolo sono due. Ma attenzione, prima di richiederle è necessario informarsi sui requisiti:

  • XME Card Plus: è abilitata ai circuiti Bancomat, PagoBancomat, Visa e Mastercard e si può utilizzare per prelievi e acquisti fisici o online totalmente sicuri in Italia e all’Estero;
  • BancoCard Basic: è la carta di debito standard del circuito PagoBancomat disponibile per pagamenti e prelievi in tutta Italia. 

Carte Prepagate Intesa Sanpaolo

Le carte prepagate sono pensate prevalentemente per un pubblico giovane. Intesa Sanpaolo ne mette a disposizione una sola:

  • La carta SuperFlash che dispone anche di codice IBAN e permette di effettuare pagamenti online e bonifici.

Comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo: commissioni

Considerando che non è possibile comprare Bitcoin direttamente con Intesa Sanpaolo o qualsiasi altro istituto bancario, se si sceglie il giusto intermediario, non ci si dovrà preoccupare di commissioni troppo alte. 

Le banche, infatti, sono note proprio per le loro commissioni elevate sulle singole operazioni di trading ed è anche per questo che la maggior parte dei trader retail si tiene alla larga da queste modalità di accesso ai mercati più arcaiche e dispendiose. 

Comprando Bitcoin con Intesa Sanpaolo affidandosi ad intermediari come quelli suggeriti in questa guida, può essere conveniente non solo in termini di sicurezza e funzionalità, ma anche in termini economici date le commissioni non troppo elevate che queste piattaforme offrono. 

A seguire ti proponiamo due tabelle. La prima è dedicata ai costi di commissione per l’acquisto di Bitcoin con i migliori broker per il trading Bitcoin:

Broker Commissioni di acquisto Commissioni deposito Spreads Negozia
eToro Zero 0,5% se non in USD 0,75% Vai
Capital.com Zero Zero 0,5% Vai

Qui sotto, invece, trovi le commissioni dei migliori exchange di Bitcoin:

Exchange Commissioni di acquisto Commissioni sul deposito Spreads Negozia
Coinbase  €0,99 a €2,99 in base all’importo Zero 0,5% Vai
Binance 0,1% 1,8% No Vai

Comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo: recensioni

Prima di usufruire di un qualsiasi servizio di trading online, è importante consultare le recensioni di altri trader per potersi fare un’idea di cosa questo servizio offre e se conviene prenderlo in considerazione per i propri investimenti. 

Ma come si fa a recensire un servizio che non viene offerto direttamente da un determinato ente come, in questo caso, un istituto bancario? 

In questo caso si può spostare il focus sui metodi di pagamento offerti dalla banca e valutare se sono validi e convenienti per l’acquisto di BTC sulla piattaforma di trading scelta. 

Nel caso di Intesa Sanpaolo, le opinioni dei trader che hanno utilizzato il servizio sono positive proprio grazie alla vasta scelta a disposizione che permette di effettuare i depositi in modo semplice e veloce, a costi contenuti e con più strumenti a disposizione. 

La possibilità di scegliere tra bonifico bancario, carta di credito/debito o carta prepagata, infatti, permette ai trader di disporre di più opzioni collegate ad un singolo istituto bancario, in modo da utilizzare un solo conto pur scegliendo tra più modalità. 

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Vantaggi e Svantaggi di comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo

Alla luce di quanto detto fino ad ora, si può dire che comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo presenta una serie di vantaggi. D’altro canto, però, per avere una visione obiettiva e completa di un determinato servizio, bisogna valutare non solo i punti di forza ma anche quelli a sfavore. 

Per questo motivo, prima di essere certi che acquistare BTC con Intesa Sanpaolo sia la strada giusta, bisogna valutare bene i vantaggi e svantaggi. 

Partiamo dai vantaggi: 

  • La variabilità degli strumenti disponibili: la possibilità di comprare Bitcoin con diversi metodi di pagamento collegati ad un solo conto,
  • Carte accettate dalla maggior parte degli intermediari che offrono la possibilità di poter usare i conti Intesa Sanpaolo per comprare Bitcoin su quasi tutti i migliori exchange o broker; 
  • Costi contenuti e velocità nelle esecuzioni dei pagamenti. 

Gli svantaggi: 

  • Non è possibile comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo direttamente ma solo tramite intermediario, ciò richiede un passaggio in più. 

Com’è facilmente intuibile da questa lista dei pro e dei contro, i vantaggi sono maggiori degli svantaggi considerando che, l’unico punto a sfavore della banca Intesa Sanpaolo in questo caso è solo la mancanza di possibilità di effettuare un acquisto diretto tramite la banca stessa. 

Tuttavia, se in questo caso la banca non può fungere da intermediario diretto, è comunque un ottimo veicolo di pagamento che può contribuire a migliorare l’esperienza di trading sui siti preposti a questo scopo. 

Comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo: principali alternative

Tenendo conto della lista dei pro e dei contro del precedente paragrafo, è emerso che i vantaggi puntano a favore dell’utilizzo di Intesa Sanpaolo per l’acquisto di Bitcoin. 

Tuttavia, alcuni trader potrebbero non gradire particolarmente di dover ricorrere a un intermediario per comprare Bitcoin ed essere, quindi, più orientati alla possibilità di aprire un conto che permetta di effettuare questo acquisto in modo diretto e rapido servendosi di una sola piattaforma. 

In questo caso, è possibile servirsi di alcune valide alternative che offrono questa possibilità come, ad esempio:

  • Comprare Bitcoin con Hype, infatti, è più immediato perché il conto permette di aprire un e-wallet all’interno della piattaforma e di gestirlo direttamente dal proprio conto personale nella sezione apposita. 
  • Comprare Bitcoin con PaySafeCard, la carta connessa agli e-Wallet Skrill e Neteller, entrambi compatibili con le piattaforme che ti abbiamo elencato. Inoltre il servizio è supportato da un sistema di voucher acquistabili in punti vendita autorizzati (tra cui le tabaccherie);
  • Comprare Bitcoin con Revolut, un conto che ti permette di acquistare direttamente Bitcoin. Sebbene non tanto vantaggioso quanto gli exchange, Revolut risulta essere una soluzione molto comoda.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo: Conclusioni 

Nel corso dell’approfondimento abbiamo appreso che comprare Bitcoin con Intesa SanPaolo direttamente al momento resta un’utopia e che probabilmente non sarà possibile per molto tempo ancora (o forse mai). 

Ciò dipende dalla natura dei diversi tipi di valuta: la Banca, infatti, si occupa di denaro a corso legale ed offre servizi finanziari basati sul presupposto che venga utilizzata valuta FIAT, centralizzata e sottoposta al controllo delle Banche Centrali. 

Al contrario, i Bitcoin, si basano su un mercato puramente virtuale, decentralizzato e svincolato dal controllo di organi esterni.

Per ora, quindi, le banche si appoggiano ai vantaggi dei servizi sviluppati sulla blockchain ma non ne promuovono la diffusione presso il pubblico.

Tuttavia, con questo approfondimento ti abbiamo voluto mostrare che, sebbene Intesa Sanpaolo non ti permetta di acquistare Bitcoin, puoi comunque sfruttare le sue offerte per aprire un conto di trading.

Scegliendo la piattaforma adatta, infatti, è possibile acquistare Bitcoin non solo a condizioni vantaggiose ma avvalendoti anche della qualità e sicurezza dei prodotti Intesa.

Il 67% degli utenti CFD di eToro perde denaro quando fa trading di CFDs con questo operatore. Per favore valuta se sei in una posizione finanziaria personale che ti permette di correre il rischio di perdere denaro

Comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo – Domande Frequenti

Comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo è possibile?

Le banche non dispongono della tecnologia adatta per il crypto trading, pertanto, comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo direttamente non è possibile. È necessario affidarsi a intermediari autorizzati. 

Come e Dove comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo?

È possibile comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo solo tramite broker online o exchange autorizzati. Le carte e i conti Intesa, tuttavia, ti forniscono un ottimo supporto agli investimenti grazie alle condizioni competitive offerte dalla banca.

Conviene comprare Bitcoin con Intesa Sanpaolo?

In generale conviene fare trading online appoggiandosi ai servizi di una banca solida e sicura come Intesa Sanpaolo. Investire in Bitcoin, invece, conviene solo se si analizza attentamente il titolo.

Source

“https://www.finaria.it/criptovalute/comprare-bitcoin/comprare-bitcoin-intesa-sanpaolo/”
Pubblichiamo solo i migliori articoli della rete. Clicca qui per visitare il sito di provenienza. SITE: the best of the best ⭐⭐⭐⭐⭐

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento, come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo. Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui

Blocco procedure esecutive

Siamo operativi in tutta Italia

La rete Adessonews è un aggregatore di news e replica gli articoli senza fini di lucro ma con finalità di critica, discussione od insegnamento,

come previsto dall’art. 70 legge sul diritto d’autore e art. 41 della costituzione Italiana. Al termine di ciascun articolo è indicata la provenienza dell’articolo.

Per richiedere la rimozione dell’articolo clicca qui